to top

7 regole per convincere tuo figlio a mangiare cibi “nuovi”?

bambino cibi nuovi

Molto spesso i nostri bambini hanno problemi ad iniziare a consumare cibi “nuovi”. Ecco allora 7 regole per convincere il tuo bambino a mangiare cibi diversi dal solito.

Regola n.1

Dare il buon esempio: per far assaggiare a tuo figlio un alimento consumalo tu in prima persona, il tuo esempio può influenzare positivamente il bambino stimolando la curiosità verso quell’alimento.

Regola n.2

Presenta l’alimento in modo colorato: il fatto di rendere un cibo più gradevole e “simpatico” alla vista del bambino può stimolarne l’assaggio, ad esempio un semplice filetto di sogliola potrebbe prestarsi ad essere decorato con  un pomodorino ciliegino tagliato a metà ( o due capperi in alternativa) per disegnare due occhi, una foglia di basilico per la bocca ed una piccola acciughina sott’olio per il naso.

Regola n.3

Ambiente sereno: il momento del pasto deve essere un momento piacevole per tutta la famiglia chiudi la televisione per “vivere” il pasto come un momento di serenità e convivialità della famiglia. Questo aiuta il bambino a fare meno resistenza verso l’assaggio di nuovi alimenti.

Regola n.4

Non desistere: anche se un alimento è già stato rifiutato dal bambino, ripresentalo qualche giorno dopo, cucinalo in modo differente e consumalo in prima persona, proponi l’assaggio a tuo figlio ma senza forzarlo, se rifiuta riproverai nuovamente.

Regola n.5

Partecipazione attiva: fai la spesa insieme a tuo figlio, scegliete insieme gli alimenti e fatti aiutare in cucina, il modo migliore per fargli assaggiare qualcosa è quello di coinvolgerlo nella preparazione, questo aumenta la curiosità e la voglia di assaggiare ciò che lui stesso ha preparato.

Regola n.6

Dai rinforzi positivi: non promettere ricompense (es. un gioco nuovo o una caramella) per spingere tuo figlio ad assaggiare, stimolalo al contrario facendo leva sui suoi interessi, ad esempio se gli piace il calcio digli che quell’alimento lo aiuterà a diventare più bravo e spiegagli come i suoi calciatori preferiti abbiano un alimentazione varia dove non viene escluso nessun alimento.

Regola n.7

Non dare alternative: se tuo figlio non assaggia un alimento non cambiare il menù della famiglia, fallo passare direttamente alla portata successiva, se dai sempre un alternativa ad ogni rifiuto lui non sarà mai stimolato ad assaggiare. Ad esempio se pensavi di cucinare il pesce non dargli un’altra opzione (es. formaggio) a seguito del suo rifiuto.

Per scoprire l’importanza del gusto del bambino potete trovare molte informazioni utili nel mio ultimo libro.